Da 6 a 8 anni

Comincia la scuola!

6-8 anni resta ancora un età che richiede sperimentazione e gioco, ma è pur vero che l’attività cognitiva e gli apprendimenti aumentano sempre di più.

Seppur si possono, in ogni momento, riprendere in mano tutti i giochi dedicati alla fascia precedente, a questa età, si può alzare ancora un po’ l’assicella.

Un gioco che io trovo prezioso da padroneggiare (per le competenze visuo-percettive e visuo-spaziali) è il Tangram. Se incontrano troppo difficoltà si può tornare alla versione precedente, facilitata perché i modelli mostrano la composizione.

Un altro tipo di gioco relativo al visuo-percettivo è Set The Family Game of Visual Perception.

Altri giochi di strategia, per me dei veri e propri must, sono il Tris (sostituibile chiaramente con una semplicissima versione carta-matita), Forza 4, la Battaglia Navale e il Labirinto Magico (contengono tutti anche molti elementi visuo-spaziali, oltre che cognitivi), oppure i giochi di una volta come la Dama e gli Scacchi.

Un gioco strategico invece più moderno e che piace molto è Sequence.

Abilità di attenzione, rapidità e capacità di osservazione, vengono allenate da giochi come Uno, Dobble, Halli Galli, Smiley. L’Headu, propone invece Observation!. Con un pizzico di manipolazione in più molto consigliabile anche Bicchieri Sprint.

Ragionamento e/o attenzione sostenuta sono allenate da giochi di società come Indovina chi, Monopoli Junior, Coding, e il Gioco dell’oca , oppure Skijo che inserisce anche elementi di calcolo.

Aggiungendo la complicazione dell’area del linguaggio molto belli e stimolanti rimangano sempre lo Scarabeo, per ora nella versione semplificata il mio primo Scarabeo, il gioco dell’impiccato (ovviamente sempre e gratuitamente disponibile nella versione carta matita), e l’essere o non essere – un altro di quei giochi evergreen in cui hai una carta sulla fronte da riuscire a indovinare. Vogliamo esagerare con il fattore “inibizione”? Allora controlla l’impulsività cimentandoti in Ne sì, Ne no.

Un pizzico di pensiero laterale e adrenalina si aggiunge in Cluedo Junior od in  Passa la bomba Junior.

Per mettersi un po’ in gioco anche fisicamente e aumentare la quota divertimento, non possiamo proprio dimenticarci di Twister e del Ping Pong Trainer (utilissimo per la coordinazione occhio-mano)!

Andando sul piacere della sperimentazione che mette un po’ più alla prova con grandi soddisfazioni, abbiamo proposte di livello per gli aspiranti “ingegneri” come 1, 2, 3, 4, 5 o per il settore più “botanico/scientifico” 1, 2, 3 o “femminile” 4, 5

Restando sempre di stimolo per lo sviluppo della creatività le costruzioni in qualunque forma: lego, modellini da costruire, Geomag etc… oltre a tutte le possibilità di creazione Quercetti es. 1, 2, 3, 4, 5

Largo spazio a tutte le possibilità grafico pittoriche. Per la coloritura e la concentrazione, consiglio anche i Mandala.

Per la lettura, carine e motivanti le letture di Geronimo Stilton 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 e di Mortina 10, 11, 12, 13, 14 …..

Per i bambini interessati alle avventure fantasiose, molto carina la collezione di Nocedicocco, es. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10

Per questa età inoltre consiglio di cuore la collana di libri che parla invece in modo semplice ed efficace di temi importantissimi che riguardano l’identità e lo sviluppo delle proprie competenze emotive: 1, 2, 3, 4, 5.