Da 4 a 6 mesi

Valgono ancora tutti i suggerimenti di giochi e attività consigliati per la fascia del terzo e quarto mese (vai quindi subito a recuperare tutte le informazioni qui).

Mi sento solo più che altro di aggiungere qualcosina in più.

Prima di ogni cosa ricordo l’importanza fondamentale di far fare esperienza motoria…a tappeto!

Dai 4 mesi ormai i bambini devono vivere a tappeto, quando sono svegli… solo così avranno modo di raggiungere le tappe motorie!

Data l’estrema importanza di questo argomento, riporto anche qui il paragrafo relativo.

Il tappetone

La percezione sul tappeto a terra non è la stessa cosa che la percezione sul lettone. E’ importante che ci sia il “rimando rigido” del pavimento sotto il morbido.

C’è chi preferisce i tappetoni interi oppure chi preferisce i tappeti puzzle. Sconsiglio i tappeti puzzle con tutti gli animaletti vari all’ interno dei quadrati, perchè per esperienza pratica, diventa faticoso gestire tutti i pezzi che si staccano in continuazione ad ogni spostamento…dunque piuttosto considerare un bel tatami 60×60. Eventualmente sopra il tappetone puzzle, appoggiare una coperta oppure un tappeto morbido, o un materassino. Di tappeti gioco, ce ne sono anche piccoli.

Per quanto riguarda le palestrine, ricordo che rimangono adatte solo quelle che permettono di tirare giù oppure addirittura rimuovere l’arco: altrimenti diventerà limitante.

In alternativa, un semplice tappeto gioco va più che bene.

Tollerare la posizione prona

Saranno proprio gli oggetti o gli inserti sensoriali di questi tappeti, ora presentati a terra, davanti o sul fianco, che stimoleranno il mantenimento della posizione prona (pancia in giù) sempre più a lungo.

Un altro gioco con questo scopo, che ritengo un regalo semplice ma davvero simpatico e perfetto per questa fascia di età, è il tappetino gonfiabile ad acqua. Il bambino schiacciando farà muovere i pesciolini all’interno. Sembra molto banale come azione, ma in realtà siamo in pieno “causa-effetto”. Inoltre il bambino sarà talmente impegnato a guardare e a schiacciare, da non fare caso a questa posizione a cui deve probabilmente ancora abituarsi. Così i tempi di tolleranza si allungheranno.

Un altro modo di favorire la posizione prona è con un gioco con effetto sonoro. La Fisher price ha creato una tastiera per neonati molto sensibile (un pò cara in effetti, ma funziona bene).

Infine, Il libro  Tummy Time-Baby Touch, che sta aperto in piedi in autonomia grazie ad un nastrino, fa sì che il bambino sia più agevolato ad osservarlo da prono, e possa essere lasciato nell’area gioco sempre a disposizione. E’ un tipo di libro più colorato e contiene anche elementi da toccare.

Attenzione Visiva e Uditiva

A tal proposito…. in effetti a questa età investirei moltissimo anche sulla lettura…

I Libri ben cartonati sono davvero uno strumento indispensabile. Attenzione però alla qualità.

Un libro di qualità deve essere fatto di materiali resistenti, non avere spigoli, immagini semplici, ben definite e soprattutto ben riconoscibili , gli sfondi non devo essere confusivi, i colori accesi e contrastanti.

Della linea “Baby Montessori” troviamo una collana di 4 libretti per i piccolissimi veramente ben fatti: animali, seguimi, grande o piccolo? e in giardino. Della stessa linea, c’è anche la mia prima scatola per scoprire il mondo, che contiene invece tessere da esplorare in autonomia.

Molto consigliati anche quelli con inserti tattili. Ecco qui un pò di esempi, per iniziare a “farsi l’occhio”… es. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 , 9, 10, 11, 12

Infine, ritengo veramente utile a questa età iniziare a presentare semplici strumenti musicali. Come per i libri, ritengo fondamentale la qualità. Gli strumenti in pessima plastica sono anche pessimi produttori di suoni. Meravigliosi quelli in legno. A questa precocissima età l’obiettivo è l’avvicinamento e l’esplorazione spontanea, e ovviamente l’ascolto. Mi suggerì una musicoterapista quelli della Nino Percussion es. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11… ci sono anche dei set 1, 2, 3, utili ad esempio anche per i nidi.

(Come riferimenti tenere presente Nati per Leggere e Nati per la Musica, associazioni nate per la promozione in età precoce della lettura e della stimolazione musicale! Io stessa ho preso spunto da loro consigli e dalle case editrici con cui ho familiarizzato! )

Portare in fascia o nel marsupio

Dai 4/5 mesi le possibilità per portare il bambino in fascia o nel marsupio sono davvero tante!

Per i marsupi, Buzzidil, Tula, Manduca, Neko, Isara…sono alcune marche consigliate.

Per le fasce, esistono infatti tanti tipi: quelle rigide (lunghe, meno lunghe), quelle elastiche, quelle ad anello, i Mei Tai…. ognuna con caratteristiche diverse!

Per orientarsi al meglio e imparare ad utilizzarle, sarebbe una buona idea richiedere una consulenza oppure partecipare ad incontri con qualche operatrice certificata ed esperta del Portare i Piccoli. Sul territorio di Segrate / Milano, segnalo Marta Mroz.

Soprattutto perché molte soluzioni si raggiungono grazie ad un ascolto della coppia mamma-bambino!

Con il giusto supporto e poi un pò di pratica, si impara in fretta!

VUOI APPROFONDIRE LE TUE CONOSCENZE SULLO SVILUPPO DEL BAMBINO da 4 a 8 mesi?

Clicca subito qui!